top of page

Compravendita Tabaccherie

E' fatto comune che, da lungo periodo, le tabaccherie siano viste come fonte sicura di investimento.


Per questo ci viene spesso portata all'attenzione la ricerca di attività da proporre e gestire in vendita.


In pochi però sanno che una tabaccheria non è mai posta effettivamente in vendita, quanto la licenza relativa all'autorizzazione di approvvigionamento generi di Monopolio viene disposta in trasferimento da un nominativo uscente al nuovo solo dopo una serie di verifiche più o meno complesse.


Le tabaccherie infatti vengono identificate dietro ad un numero progressivo di rivendita al quale è collegata una licenza. Questa licenza viene posta in concessione novennale (9 anni) al titolare che ne richiede possesso tramite concorso o acquisizione da un cedente.

La gestione delle licenze è subordinata ai controlli AAMS (Monopoli di Stato), che ne regolamentano la corretta gestione e distribuzione su territorio nazionale. Questo al fine di non saturare l'offerta di mercato spesso conseguente dalle liberalizzazioni non regolamentate e mantenere allo stesso tempo un concreto controllo sul rispetto delle normative vigenti.


Per questo motivo è dato di fatto che, quando si vuole "acquistare" una tabaccheria e si è trovato l'accordo monetario con l'attuale titolare, bisognerà intraprendere una serie di iter burocratici più o meno complessi che si concluderanno con il trasferimento della licenza al subentrante.


Il suddetto dovrà, soprattutto, conferire sotto forma di pagamento intero o rateizzato la cosiddetta "una tantum", ovvero il pagamento per la concessione nominativa della licenza per i prossimi 9 anni.

La cifra in questo caso ammonterà al 50% del guadagno netto (aggi) su tabacchi e gioco del Lotto dell'anno precedente conseguito dal vecchio titolare.





Questa quota di pagamento è uno dei punti di discussione più delicati durante la fase di definizione del prezzo di cessione, e bisogna riporre molta attenzione in quanto per l'acquirente si configura come un'onerosa tassa di entrata da non sottovalutare.



7 visualizzazioni

Comments


bottom of page